Comicità e mitologia: al teatro Ciro Pinsuti di Sinalunga arrivano ‘I dialoghi degli dei’

Il pluripremiato regista Massimiliano Civica dirige la celebre compagnia dei Sacchi di Sabbia

Si può ridere a crepapelle anche riscoprendo la mitologia antica. Venerdì 14 febbraio alle ore 21:15, arriva al teatro Ciro Pinsuti di Sinalunga I dialoghi degli dei, lo spettacolo che mette insieme due importanti realtà del teatro contemporaneo (replica anche in matinée per le scuole sabato 15). Il regista Massimiliano Civica, tre volte premio Ubu, dirige I Sacchi di Sabbia, anch’essi premiati con l’Ubu nel 2003, in uno squisito divertissement letterario.

I Sacchi di Sabbia sono un gruppo Tosco-Napoletano di comici d'arte, formatosi a Pisa nel 1995

I biglietti – da 6 a 12 euro – sono disponibili nel circuito Ticketone (alla Coop di Sinalunga, alla Letric travel di Torrita di Siena, on line su www.ticketone.it) oppure al botteghino la sera dello spettacolo dalle 19. I Dialoghi degli dei vede in scena Gabriele Carli, Giulia Gallo, Giovanni Guerrieri, Enzo Illiano e Giulia Solano, e nasce dai Dialoghi di Luciano, lo scrittore e retore greco, di origine siriane, nato a Samosata nel 125 d.C.. Attingendo al patrimonio della mitologia, lo spettacolo offre un affresco originale, ironico e sorprendentemente quotidiano della cosmogonia classica. Gli scontri “familiari” tra Zeus e Era, le continue lagnanze per le malefatte di Eros, i pettegolezzi tra Dioniso, Ermes ed Apollo resistono alla sfida del tempo, continuando a farci sorridere, ergendosi anzi a modello di molti meccanismi che animano la commedia moderna.

È sorprendente come, a distanza di secoli, questi Dialoghi continuino ad “intrattenere” l’ascoltatore: queste deliziose miniature, cesellate in un fraseggio agile ed arguto, continuano ad essere “discorsi per far passare il tempo”.

I Sacchi di Sabbia si sono distinti sul piano nazionale, ricevendo importanti riconoscimenti per la particolarità di una ricerca improntata nella reinvenzione di una scena popolare contemporanea. Fra questi, il premio Eti Il debutto di Amleto (2000 e 2001), il Premio Speciale Ubu (2003), il Premio della Critica (2011) e il Premio Lo Straniero (2016). Regista e studioso, Massimiliano Civica ha vinto tre volte il Premio UBU per la miglior regia (2008, 2015 e 2017), nonché altri riconoscimenti come il Premio Vittorio Mezzogiorno (2009), il Premio Lo Straniero e il Premio Hystrio-Associazione Nazionale Critici Teatrali. È consulente artistico del Teatro Metastasio di Prato.

10 visualizzazioni
This site was designed with the
.com
website builder. Create your website today.
Start Now